Storia e letteratura nel mondo mediterraneo
Presentazione
a cura di Luisa Selvaggini

Se per lo storico l’analisi del materiale letterario permette, di fatto, di approfondire la riflessione sugli avvenimenti del passato e di allargare la prospettiva di indagine a nuove focalizzazioni (quelle degli autori, dei personaggi, delle opere e della loro ricezione da parte del pubblico), sul versante letterario l’interpretazione di un’opera alla luce di una contesto storico-politico ne legittima il valore testimoniale e ne integra le possibili chiavi interpretative. Il testo letterario funziona così come una finestra sulle vicende del passato, ovviamente con differenti livelli di veridicità, fino ad arrivare, a volte, anche alla deformazione.

L’obiettivo di questa sezione è quello di contribuire alla riflessione sulle eterogenee espressioni del dialogo interdisciplinare tra storia e letteratura, anche in chiave diacronica, analizzando le modalità attraverso le quali la storia prende forma nell’opera letteraria e come il carattere informativo si integra con quello ricreativo ed ontologico.



Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Visite
1 Lo “Strega” racconta la storia italiana 1060
2 Javier Cercas: “Anatomía de un instante”. Quando la televisione contribuì a costruire un nuovo tassello della memoria spagnola 1497
3 Può la storia uccidere la letteratura? 1325
4 Il riscatto di Paco del Molino: Réquiem por un campesino español 7723
5 La letteratura infantile spagnola tra guerra civile e franchismo 8707
6 Recensione: José Agustín Goytisolo, Poesia civile 2705
7 Recensione: Mattia Carratello, La storia siamo noi. Quattordici scrittori raccontano l’Italia 2741
8 Il pensiero di María Zambrano: cultura e storia di Spagna tra sogno e verità 2604
9 Tormenta sobre España: Riscrivere la guerra civile per non dimenticare 2558
10 «Memoria e Ricerca», 24 (gennaio-aprile 2007). Letteratura e politica 2190
11 Un paradigma della recente storia spagnola: "Nada" di Carmen Laforet 2645